Russi in Italia

Corrispondenza in italiano II (M-Z)

a cura di Bianca Sulpasso



49. Manacorda, Guido
[15-16 marzo 1935]
Cartolina postale di Guido Manacorda a V. Ivanov. Ringraziamenti e auguri. Note: la data si ricava dal timbro postale.
Firenze, 1-2 [il mese risulta illeggibile] 1937
Biglietto di G. Manacorda a V. Ivanov. È in partenza per la Germania, dove soggiornerà per un paio di mesi.
Firenze, via La Farina, 23, 9 settembre 1935
Lettera dattiloscritta di G. Manacorda ad O. A. Chor. È disposto ad affidare volentieri alla «Vita Nova» la traduzione tedesca della Selva e il Tempio: l'avverte che con l'editore Roessler e con la casa editrice è già stato in lungo e cordiale rapporto intorno a questo argomento e che quando furono sul punto di concludere, egli gli fece sapere che non se ne sentiva più il coraggio, non potendogli garantire Manacorda che, o prima o poi, non fosse proibita in Germania ("È opera, come saprà, di carattere strettamente culturale e non politico, e non dovrebbe urtare nessuno, anzi, sotto un certo rispetto dovrebbe far piacere al Nazionalsocialismo nel senso che io miro a dimostrare i suoi legami con la tradizione più stretta del pensiero e della religione germanica. Ma chi può garantir nulla coi tempi che corrono?"). Ritiene che "il pubblico svizzero, austriaco, boemo, tedesco, olandese e certo anche scandinavo a prescindere delle copie che s'introducono sempre in Germania - formino una clientela più che vasta per le esigenze di un attivo e intelligente editore". Occorrerà pagare i diritti d'autore al suo editore. L'informa che nel mese di novembre usciranno insieme la seconda edizione italiana e la prima francese del medesimo volume. Il suo editore potrebbe stabilire delle condizioni speciali alla "Vita Nuova" qualora essa si impegni da subito a pubblicare l'edizione tedesca del suo volume su "Lo spirito del Nazionalsocialismo", che gli è già stato richiesto in Francia e Inghilterra. Non ha veduto né parlato con l'amico Ottokar. Note: Si riferisce alla pubblicazione Guido Manacorda, La Selva e il Tempio - Studi sullo spirito del germanesimo, Firenze 1933.

50. Mapelli Mozzi Feltrinelli, Maria Lia
9 gennaio 1939
Biglietto autografo di Maria Lia Mapelli Mozzi Feltrinelli a V. Ivanov. Ringraziamenti.

51. Marcucci, Edmondo
[Jesi] 5 aprile 1930
Lettera dattiloscritta di Edmondo Marcucci a V. Ivanov. Notizie del collegio; soddisfazione di Nascimbene per la partecipazione attiva degli studenti a una conferenza da lui organizzata (non viene specificato l'argomento); congratulazioni per la Sig. Lidia (ma non specifica a che riguardo). Note: Il luogo di redazione si ricava dal timbro postale.

52. Marcucci, Margherita
25 dicembre 1946
Biglietto autografo di Margherita Marcucci a V. Ivanov. Auguri di Natale e per l'Anno Nuovo. Note: il documento è redatto in lingua russa. Non è stato possibile ricavare il luogo (timbro di difficile lettura).

53. Maver, Giovanni
Roma, 1° agosto 1934
Lettera autografa di Giovanni Maver a V. Ivanov (2 c.). Maver esprime scoramento per non poter aiutare concretamente, da un punto di vista lavorativo ed economico, Ivanov e Gančikov. Lettorato di russo. Progetto per un glossario del latino medievale nel quale Maver intende coinvolgere Ivanov.

54. Mendes, Guido
Roma, Via Portuense 440 [indirizzo del Sanatorio], 20 giugno 1928
Lettera autografa di Guido Mendes a V. Ivanov. Mendes scrive in risposta ad una lettera di Ivanov, in cui veniva informato dei miglioramenti di salute di Dmitrij; si compiace della notizia ed informa Ivanov di aver inviato una relazione circostanziata ai colleghi sulla diagnosi e sulle cure da lui stabilite per il figlio; ringrazia Ivanov per il buon ricordo che questi serba di lui e rammenta con calore ed affetto il giovane Dmitrij. Note: In allegato: una lettera di G. Mendes al Prof. Morelli, in cui il dottore informa il collega delle condizioni di salute di Dmitrij Ivanov (s.d., 1 foglio).

55. Meo, Salvatore
Napoli, [16 giugno 1947]
Cartolina postale illustrata [Vista di Napoli]: autografa di Salvatore Meo a V. Ivanov. Si trova per una breve cura a Napoli. È partito improvvisamente da Roma, la prega di scusarlo se non ha potuto salutarlo. Spera di rivederlo quanto prima a Roma. Note: La data si ricava dal timbro postale.
Torino, S. Venceslao 1949
Cartolina postale illustrata [L'erezione della croce P. P. Rubens] di S. Meo a V. Ivanov. Auguri per l'onomastico. Note: La lettera è redatta in lingua latina.

56. Migliore, Benedetto
Il fascicolo Migliore include 1 saggio dattiloscritto di Benedetto Migliore: Il fedele d'amore. Luigi Valli. Roma, Edizioni della Rassegna italiana, Piazza Mignanelli 25, 1932. 26 pp.

57. Misciattelli, Pietro
s.d. Cartoncino autografo di Piero Misciattelli a V. Ivanov. Si duole di non essere tornato a salutarlo con Bargellini. Bargellini era occupato in una Commissione e lo ha fatto attendere sino alle 7. È grato all'amico Papini di conoscerlo e lo prega di gradire, come omaggio e ricordo, il suo ultimo libro. Note: Lettera redatta su carta intestata: R. Accademia di Belle arti e liceo artistico Roma. Il presidente. Viene menzionato "l'ultimo libro di Misciattelli", ma senza coordinate temporali è arduo stabilire di quale volume si tratti (in quegli anni Misciattelli è studioso prolifico), tra le sue pubblicazioni: Eremi senesi / Piero Misciattelli; [disegni di Amelia Ambron], Siena, Libreria Ticci, stampa 1936; Bonaparte, Letizia *Lettere / di Letizia Buonaparte; a cura di Pietro Misciattelli. - Milano, Ulrico Hoepli editore, 1936; Miracoli della gloriosa Vergine Maria / a cura e con introduzione di Piero Misciattelli. - Milano, Treves, 1929; Tommaseo, Niccolò, Norme di vita dedotte dalla mia esperienza interiore: saggi religiosi inediti, Piero Misciattelli (a cura di). - Firenze : Le Monnier, 1932; Le più belle pagine di Bernardino da Siena, Piero Misciattelli (a cura di) Milano, Treves, 1924; Trattato su l'Ufficio del Podestà (da un codice del sec. 15.), Piero Misciattelli (a cura di), Siena, Libreria Editoriale Senese, 1925; San Francesco e Siena, a cura di Piero Misciattelli e Aldo Lusini, Siena, La Diana, 1927; Savonarola, Milano : Alpes, 1925; Studi senesi, Siena, La Diana, 1931.

58. Morando, Dante
Domodossola, 28 ottobre 1932
Cartolina postale autografa (scritta sia sul recto che sul verso) di Dante Morando, prof. incaricato di pedagogia dell'Università di Pavia dal 1949 al 1959 (per informazioni: http://prosopografia.unipv.it/docenti/docente/2176) a V. Ivanov. Morando avvisa Ivanov della prossima pubblicazione sulla "Rivista Rossiniana" di un suo articolo dal titolo La Russia nel pensiero di V. Ivanov; peripezie relative alla pubblicazione del lavoro in questione (prima lo aveva inviato a "Skodium" senza successo, poi, con l'appoggio del senatore Guido Massoni, alla "Nuova Antologia", ancora una volta senza risultato). Ha letto in un articolo di Costantino Caminada che presto Carabba pubblicherà la Corrispondenza da un angolo all'altro. Note: Per i rapporti tra Ivanov e Caminada cfr la corrispondenza del RAI Caminada-Ivanov.
Domodossola, 6 gennaio 1933
Biglietto autografo su 2 p. di Dante Morando a V. Ivanov. Invia gli estratti del suo lavoro (cfr lettera del 28 ottobre 1932) su Ivanov attraverso il loro conoscente comune, Iorio. Auguri per l'anno nuovo. Sarà grato ad Ivanov se gli farà sapere le sue impressioni sul suo articolo.
Domodossola, 1 febbraio 1933
Lettera autografa originale di Dante Morando a V. Ivanov. Ringrazia Ivanov per gli elogi sul suo articolo. Ha già letto la Corrispondenza sia in italiano che in francese e ritiene che le sue idee debbano esere diffuse. Ha già programmato la lettura del saggio di Ivanov su Dostoevskij. Esprime ammirazione e gratitudine. Chiede l'indirizzo della rivista "Corona" per farsi inviare un estratto della "Istoriosofia vergiliana" da mandare al prof. [Calderini?] dell'Università Cattolica di Milano.


Università di Pavia, dove insegnavano Dante Morando e Rinaldo Nascimbene

59. Moretti, Irina
Firenze, 26 dicembre 1931
Cartolina postale illustrata [Firenze, veduta del Lungarno] autografa di Irina Moretti a V. Ivanov. Il giorno prima ha sentito per caso alla radio i suoi versi tradotti da Küfferle. Ha ricordato i giorni trascorsi assieme ad Ivanov e alla famiglia e la domenica delle Palme. Domanda dove si trovino Lidija e Dmitrij. L'ultima volta si sono incontrati alla stazione di Firenze. Invia il suo indirizzo: Irina Moretti (Lonska), Via S.Gervasio 57, Firenze. Note: La lettera è redatta in lingua russa.

60. Nascimbene, Rinaldo
[Pavia, 16-10-?2]
Lettera autografa su 2 p. di R. Nascimbene a V. Ivanov. Ritorno di Ivanov al Collegio Borromeo. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, s.d.
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Lettera di bentornato al Collegio. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 8 aprile 1928
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Scrive in merito alla commissione per gli alunni del Collegio Borromeo. Si congratula per la laurea musicale della figlia di Ivanov. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
s.d., s.l.
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Chiusura di una lite avvenuta con Ivanov ("tra noi tutto è elegante, a meno che la mia amicizia conti presso che nulla per Lei. Non se ne parli più, e a rivederci alle 12"). Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 27 dicembre 1928
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. ia gli auguri per le festività natalizie ed organizza l'incontro alla stazione con la figlia di Ivanov. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 2 aprile 1929
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Informa Ivanov di aver ricevuto il Salterio arabo. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 21 luglio 1929
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Lo informa della decisione del collegio di inserire il tedesco nel secondo biennio come "condizione sine qua non della permanenza al collegio". Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 6 agosto 1930
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Saluti generici prima della partenza di Nascimbene. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 6 settembre 1931
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Informazioni di carattere generale, nel P.S. "Ricevo questa mattina l'avviso del nostro banchiere di Ginevra" (non viene specificato di chi si tratti). Note: lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 22 dicembre 1931
Lettera autografa originale di R. Nascimbene a V. Ivanov. Nascimbene confessa ad Ivanov ragioni di sofferenza intima e difficoltà fisiche. Si scusa per il suo comportamento "odioso". Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 15 agosto 1932
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Richiede ad Ivanov qualcosa concernente il prof. Ricci (senza ulteriori specificazioni).
Pavia, [25 - 9 -1932]
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Scrive in merito alla raccomandazione di L. Gančikov. Sta attraversando un periodo complicato per via della sua salute cagionevole. Note: Data di difficile lettura. Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 12 ottobre 1934
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Ringrazia Ivanov per il regalo.
Pavia, 30 dicembre 1938
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Invia gli auguri per le festività natalizie e notizie sulla salute. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'Almo Collegio Borromeo.
Pavia, 17 ottobre 1939
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Informa Ivanov dell'insediamento del nuovo rettore del Collegio, Don Angelici, e del suo trasloco. Esprime sentimenti di affetto nei confronti di Ivanov. Nota: È la prima lettera della corrispondenza redatta su carta semplice.
Pavia, 14 luglio 1939
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Lo avvisa delle sue dimissioni da Rettore del Collegio anzi tempo (mancavano quattro anni ad aver diritto alla pensione) e ne spiega le motivazioni. Tra le ragioni: "la vita tra gli studenti mi era divenuta cosa insopportabile [...] anelavo alla mia libertà spirituale; [...] incidenti spiacevoli mi fecero prendere la decissione irrevocabile".
4 novembre
Lettera dattiloscritta di R. Nascimbene a V. Ivanov. Commissione di Ivanov all'università; saluti alla famiglia.
Pavia, 12 febbraio 1941
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Nascimbene invia ad Ivanov una recensione da visionare.
s.d., s.l.
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Saluti generici.
Taranto, 18 novembre 1945
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Notizie sulle sorti del nipote partito soldato e che temeva venisse inviato in Germania. Invia un suo "Corso di ebraico e lingue semitiche comparate".
10 gennaio 1933
Lettera dattiloscritta di R.Nascimbene a V.Ivanov. Con la lettera sancisce l'inizio di una corrispondenza non "di carattere pratico", ma di carattere "filosofico-spirituale" con Ivanov.
Santa Teresa di Gesù, 1935
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Generici saluti, invia notizie sulle condizioni di salute di sua madre, invia saluti ai familiari.
via S.Giovanni, 21 ottobre
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Notizie del trasferimento della madre.
Lourdes, 11 agosto 1930
Lettera autografa di R. Nascimbene a V. Ivanov. Notizie sul viaggio e sulle condizioni di salute; congratulazioni per Lidija (le motivazioni non vengono specificate). Invia saluti al figlio di Ivanov. Note: Lettera redatta su carta intestata dell'albergo dove soggiorna a Lourdes: Londres et Gallia Hotel/ Rue de la Grotte - Lourdes - A. Lencou.
Pavia. 8 dicembre 1946
Lettera autografa originale di R. Nascimbene a V. Ivanov. Racconta ad Ivanov la sua esperienza romana e il ritorno a Pavia, ove gli verrà affidato l'incarico di prefetto agli Studi. Note: la lettera non è redatta su carta intestata, tuttavia il mittente specifica accanto alla data "Seminario di Pavia". La lettera segue un lungo silenzio di Nascimbene ed è in risposta ad un possibile "rimbrotto" di Ivanov (Nascimbene conclude con un: "mille cose affettuose, e non mi tenga il broncio").
Pavia, 5 aprile 1930
Lettera dattiloscritta di R. Nascimbene a V. Ivanov. Notizie del collegio; soddisfazione di Nascimbene per la partecipazione attiva degli studenti ad una conferenza da lui organizzata (non viene specificato l'argomento); congratulazioni per Lidija (ma non specifica a che riguardo). Note: Lettera redatta su carta intestata del Collegio Borromeo; conclude la lettera con l'augurio di "trionfo di domani", senza specificare in cosa consista l'evento.



61. Olivetti, Adriano
Roma, s.d.
Lettera dattiloscritta di V.Ivanov ad A.Olivetti. Ringrazia Olivetti per la "splendida ed elegantissima macchina" inviatagli: "il primo uso che ne faccio deve essere questa balbetante [sic] espressione della mia profonda e commossa gratitudine".

62. Olšr, J.
Roma, s.d.
Biglietto da visita di J. Olšr con annotazioni a inchiostro. Auguri. A stampa: Roma, Piazza S. Maria Maggiore, 7 (indirizzo del PIO), tel. 43.539.

63. Ovidozi, Franco
[Roma], 27 luglio 1941
Cartolina postale illustrata [Bracciano] autografa di F. Ovidozi a V. Ivanov. Saluti.

64. Padellaro, Nazareno
Roma, s.d.
Biglietto da visita di Nazareno Padellaro. A stampa: Biglietto da visita: Comm. Dott. Nazareno Padellaro/ Cavaliere dell'Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro/ R. Provveditore agli Studi/ Preposto ai servizi scolastici del Governatorato/ P.Tuscolo, 5 Tel. 70487.



65. Papini, Giovanni
Firenze, 1 giugno 1931
Lettera autografa di Giovanni Papini a V. Ivanov. Considerazioni di Papini riguardo la corrispondenza di Ivanov con M. O. Geršenzon, pubblicata su «Vigile».
Roma, 26 marzo 1932
Cartolina postale illustrata [Roma, Basilica di S. Giovanni in Laterano. Statua di S. Pietro] inviata da G. Papini a V. Ivanov. Auguri di Pasqua.
Firenze, 4 dicembre 1936
Lettera autografa di Giovanni Papini a V. Ivanov. Intende presentargli il vecchio amico e traduttore danese Dr Knud Ferlon, che ha "grandi simpatie per la chiesa cattolica e simpatie ancora più grandi per la chiesa ortodossa. In lui compattono occidente e oriente". Sarebbe lieto se potesse parlare con lui di questi problemi. Affettuosi saluti.
Firenze, Natale 1936
Cartolina postale illustrata [Firenze. Galleria degli Uffizi] autografa inviata da G. Papini a V. Ivanov. Auguri di Natale.
Aprile 1937
Biglietto da visita con annotazioni a mano (inchiostro). A stampa: Giovanni Papini/ Firenze/ via G. B. Vico, 3/ tel. 60-895/ Roma/ via Giovanni Severano, 24/ tel. 850 - 334. A mano: ringrazia affettuosamente il grande Poeta "il profeta orientale e Latino".

66. Papis, Publio
Contrada Paradiso Jesi (Ancona), 27 marzo 1937
Biglietto autografo di P. Papis a V. Ivanov. Auguri di Pasqua.

67. Pasini, L.
Cagliari, ottobre 1941
Cartolina postale illustrata [Largo Carlo Felice - Cagliari] autografa di L. Pasini a V. Ivanov. Saluti.



68. Pastonchi, Francesco
s.d. Lettera autografa di Francesco Pastonchi a V. Ivanov. Riallaccia i rapporti con Ivanov, commenti alla Corrispondenza, appuntamento con Ivanov, conferenza di Ivanov dal titolo "Orientamenti". Note: viene menzionata O. Signorelli perché ha costituito il tramite per inoltrare al mittente la Corrispondenza.
18 febbraio [1932]
Lettera autografa di Francesco Pastonchi a V. Ivanov. Scrive in merito ad una conferenza a cui deve partecipare Ivanov, titolo "Orientamenti dello spirito moderno". Spaini ha trasmesso ad Ivanov delle fotografie da scegliere. Note: L'anno si ricava dal contenuto della lettera (si menziona la stessa conferenza di cui Pastonchi - Ivanov (1). Per l'episodio delle fotografie cfr la corrispondenza Spaini - Ivanov.
11 giugno 1934
Lettera autografa di Francesco Pastonchi a V. Ivanov. Ha ricevuto il fascicolo de "Il Convegno". Progetta di scrivere assieme ad Ivanov un dialogo. Note: Viene menzionata O. Signorelli come comune conoscente.
30 dicembre
Lettera autografa di Francesco Pastonchi a V. Ivanov. Commenta le annotazioni di Ivanov su una sua tragedia. Invia ad Ivanov il libretto di Pastonchi del Don Giovanni.

69. Pellegrini Alessandro
Vedi Corrispondenza di A. Pellegrini e V. Ivanov.

70. Peruzzo, [?]
Roma, [13-14 marzo 1941]
Biglietto da visita del parroco di S. Saba, Peruzzo, postillato. A stampa: Basilica S. Saba (Roma), Piazza Bernini, 18 b. Il Parroco. Note: La data si ricava dal timbro postale. A mano: Ossequi a V. Ivanov e a L. Ivanova per gli auguri ricevuti in occasione dell'onomastico.

71. Pesenti, Antonio Mario
[Londra], 15 novembre 1931
Cartolina postale illustrata [Trafalgar Square] autografa di A. M. Pesenti a V. Ivanov. Auguri.
s.d. Biglietto autografo di A. M. Pesenti a V. Ivanov. Auguri per l'Anno Nuovo.

72. Petrocchi, coniugi
[Roma], 17-18 dicembre 1934
Cartolina postale illustrata [Roma. Piramidi di Caio Cestio] autografa dei non meglio identificati coniugi Petrocchi a V. Ivanov. Auguri vivissimi per il Natale e per l'anno nuovo. Note: La data si ricava dal timbro postale.

73. Pettazzoni, Raffaele
Roma, 4 aprile 1936
Lettera autografa di R. Pettazzoni a V. Ivanov. Annuncia ad Ivanov che la Reale Accademia d'Italia ha deciso di conferirgli un premio di £ 5000 (motivazione: "per i suoi studi critici e per la sua attività di eminente prosatore e scrittore"). Sebbene si tratti di notizia certa, è preferibile che sia tenuta riservata sino alla proclamazione solenne in Campidoglio che avverrà il 21 aprile. Gli suggerisce di ringraziare, ad avvenuta proclamazione, S. E. Formichi. Note: Carta intestata: Reale Accademia d'Italia.
[Roma, 23-24 febbraio 1937]
Biglietto da visita postillato di R. Pettazzoni. A stampa: Raffaele Pettazzoni, Professore nella R.Università, Roma. Via Crescenzio 63. Telef. 50225. Data e luogo si ricavano dal timbro postale. A mano: ringraziamenti ed auguri.
Roma, 3 gennaio 1936
Biglietto da visita postillato di R. Pettazzoni. A stampa: Raffaele Pettazzoni, Professore nella R.Università, Roma. Via Crescenzio 63. Telef. 50225. A mano: Ringrazia per i gentili auguri che ricambia di cuore. Spera di potere presto pregarlo di venire da me.

74. Il Piccolo
Roma, 13 ottobre 1941
Biglietto autografo di N. D'Aroma a V. Ivanov. Ringraziamenti e saluti. Note: per i rapporti Ivanov-D'Aroma, cfr corrispondenza Pavolini-D'Aroma-Ivanov.

75. Piccolo, F.
Roma, 10 gennaio 1934
Cartolina postale illustrata autografa [Il Colosseo] di F. Piccolo a V. Ivanov. Saluti ed auguri.
Paris, 15 giugno 1937
Cartolina postale illustrata autografa [Place Vendôme - Paris] di F. Piccolo a V. Ivanov. Saluti e auguri.
Roma, s.d.
Cartolina postale illustrata autografa [Villa Borghese, Tempio di Esculapio - Roma] di F. Piccolo a V. Ivanov. Saluti e auguri.
San Paolo, [1934]
Cartolina postale illustrata autografa [San Paolo, Brasile] di F. Piccolo a V.Ivanov. Saluti ed auguri.

76. Pini, C.
Saronno, 2 settembre 1934
Cartolina postale illustrata autografa [Saronno, giardini del sottopassaggio], di C. Pini a V. Ivanov. Saluti.
Varese, 12 gennaio 1947
Lettera autografa di C. Pini a V. Ivanov. Ricordi delle lezioni di Ivanov di lingua inglese; espressione di gratitudine e riconoscenza di Pini per gli insegnamenti di Ivanov.

 Renato Poggioli

77. Poggioli, Renato
Brown University, Providence, Rhode Island, 18 agosto 1946
Lettera dattiloscritta di R. Poggioli a V. Ivanov. Scrive in risposta ad una lettera di Ivanov, in cui viene affrontato il tema della "letteratura universale": "Il Suo concetto della letteratura come creazione organica dalle radici morfologiche della lingua è teoria che fa pensare"; Poggioli propone ad Ivanov una collaborazione con la rivista «Inventario». Note: la lettera fa parte di una corrispondenza tra Ivanov-Berti-Poggioli.
Firenze, 25 novembre 1928
Lettera autografa di R. Poggioli a V. Ivanov. Traduzione dei sonetti di Ivanov. Note: Alla lettera sono allegati 3 fogli, includono: traduzione letterale, traduzione in versi e testo originale del 1° sonetto dei Sonetti invernali.

78. Pontificio Istituto Orientale
Roma, 3 novembre 1942
Biglietto autografo di M. Gordillo a V. Ivanov. Richiede a Ivanov un certificato che attesti la conoscenza della lingua russa di Aleksandr Poznitckij (Alessandro Posnitcky).
[14 novembre], s.a.
Biglietto dattiloscritto del PIO a V. Ivanov. Invito a pranzo in occasione della Festa di S. Giosafat.
Roma, 22 novembre, s.a.
Biglietto dattiloscritto inviato ad Ivanov dal Rettore del PIO. Invito a pranzo.
Roma, 1 marzo 1936
Biglietto dattiloscritto del PIO a V. Ivanov. Invito alla Conferenza di R.P. Giuseppe Ledith S.I: La conception soviétique du mariage.
Roma, 21 dicembre 1936
Biglietto dattiloscritto del PIO a V. Ivanov. Invito a discussione della tesi di Laurea, laureando: R.P.Bernhardus Schultze S.I. Note: il titolo della tesi: Die Schau der Kirche bei Nikolaj Berdjajev. La cartella include anche due programmi di lezioni (Ordo Examinum ed un Ordo Lectionum del II Semestre 1941-1942).



79. Prezzolini, G.
Biglietto autografo di Prezzolini a V. Ivanov. Prezzolini invia ad Ivanov copia di una sua lettera di presentazione di Ivanov diretta a Nicola Festa, rettore Università di Roma.

80. Il Regno
Assisi, 28 gennaio 1942
Lettera dattiloscritta redatta da Sante Maggi a nome della rivista «Il Regno». Chiede a Ivanov di incontrarlo per presentargli il progetto di una nuova pubblicazione trimestrale (Il Regno). Spiega brevemente l'oggetto ed il pubblico cui è indirizzata ("Si tratta di una pubblicazione trimestrale di alti studi cristiani compilata dalle personalità più in vista del mondo delle lettere dell'arte, della letteratura, della storia, su Gesù Cristo. Il Regno è indirizzato al vasto ambiente degli intellettuali e professionisti italiani.").
Assisi, 17 maggio 1942
Lettera dattiloscritta firmata da Don G. Rossi a nome della rivista «Il Regno». Si scusa per aver alterato il cognome di Ivanov. Chiede ad Ivanov di preparare il suo studio da pubblicare sulla rivista per il terzo numero.
Assisi, 20 dicembre 1942
Lettera dattiloscritta firmata da Don G. Rossi. Auguri di Natale da parte della redazione de «Il Regno».


Collegio Borromeo, Pavia

81. Riboldi, Leopoldo
Almo Collegio Borromeo - Pavia, 27 settembre 1926
Lettera autografa di L. Riboldi a V. Ivanov. lo scrivente annuncia la decisione del Collegio Borromeo di annoverare Ivanov nel proprio collegio docenti (decisione presa in occasione del Consiglio d'amministrazione del 27 settembre 1926); Riboldi esprime la sua contentezza per la notizia ed invita Ivanov a recarsi al Collegio attorno alla metà di ottobre.
15 giugno 1931
Lettera autografa di L.Riboldi a L.Ivanova. Ha ragione ad essere fedele a padre Schaeffer ("mi ero dimenticato che tu già di appoggiavi auna colonna del tempio. Egli ti aiuterà a superare questo momento di piena"). Cerca di confortare Lidija in un evidente momento di difficoltà emotiva ("Sopporta, senza sgomenti e senza esaltazioni, questo tormento del vivere in fecondità"). È contento che conosca De Luca. Ringrazia della traduzione esatta delle righe del Flamingo. Note: Su Giuseppe De Luca e V. Ivanov si veda: Roncalli, Marco, Giuseppe de Luca e Venceslao Ivanov. L'incontro di due anime e alcune lettere inedite, in «Europa Orientalis» 2002, 2, 19-59.
22 luglio 1931
Lettera autografa firmata p. Josef a L. Ivanova. Non deve preoccuparsi "Egli lascerà decadere nel male la tentazione", "Egli vorrà elevarla nel bene". Le sarà grato se lo terrà informato sul suo lasciar Roma. Consigli da darLe non ne ha, poiché ha vicino Schapfer ("sei in buone mani, da poter sapere con nettezza il bene e il meglio dell'anima tua"). Spera che ella arrivi a Flamingo più illuminata, se non pacificata. Le invia un articolo sul padre ("Il filosofo è Gancikoff, del quale ti sarò grato d'aver l'indirizzo").
[Appiano] 17 agosto 1931
Lettera autografa firmata p. Josef a L. Ivanova. Si trattiene ad Appiano sino al 15 settembre, poi a Bologna, dove dirà i suoi voti nella 2a metà di ottobre. Poi si recherà a Milano per qualche giorno di licenza, quindi a Roma, mentre Belgio e Friburgo sono un mero desiderio. Per quanto riguarda Lidija: la devastazione che porta via tutto è dolorosa ("il miglior mezzo d'implorare altrui un bene spirituale è proprio l'errore? Perché, dopo tutto, questo è un errore. Forse, o mi sbaglio, tut i allontani da quella serena e severa linea religiosa che ti fece, con me, salvatrice. Pensaci"). Saluti ad Ivanov e a Dima. Ha fatto bene a non recarsi da lui, sarebbe stato un "inutile strapazzo". Note: Il luogo si ricava dal testo ("Resto ad Appiano fino al 15 settembre").
Appiano 7 novembre 1932
Lettera autografa firmata p. Josef a L. Ivanova. Prega Lidija di ringraziare Dima da parte sua per aver fatto le sue veci. Ella non è vuota, scambia per vuotaggine la sua umiltà che "nella pause del canto (nel pre-canto) diventa addirittura assoluta povertà di sé. Ama Dima, "quel fanciullo uomo" in grado di vivere "gentilmente" ("Non dico eroicamente, perché la sua forza e il suo coraggio sono geniali e senza sforzo"). Le consiglia di riposare.

82. Rocca, G.
Villa Rienzer - Dobbiaco, 28 agosto 1932
Lettera autografa di Giovanni Rocca a V. Ivanov. Riferisce ad Ivanov del desiderio di conoscerlo personalmente. Note: viene menzionata Maria Signorelli come tramite.
Villa Rienzer - Dobbiaco, 4 settembre 1932
Lettera autografa di Giovanni Rocca a V. Ivanov. Chiede ad Ivanov di rimandare il loro incontro e di poter portare in tale occasione i suoi quadri e un suo dramma dal titolo Scuola di ballo.

83. Rossi, Luisa
Grimaldi, agosto 1933
Cartolina postale illustrata [veduta dell' Albergo Ristorante Claudina Grimaldi] autografa di L. Rossi a V. Ivanov. Invia agli Ivanov le tariffe dell'Albergo Claudina dove gli Ivanov dovrebbero trascorrere le ferie. Alla cartolina era allegata una cartolina senza francobollo, scritta a matita, il destinatario è di difficile lettura, il testo: "Sig. La prego di voler far la migliore accoglienza al prof.Ivanov, sigri russi miei ospiti. Grazie grazie da Luisa Rossi".

Margherita Sarfatti

84. Sarfatti, Margherita
s.d.
Biglietto autografo di M. Sarfatti a V.Ivanov. Ha saputo da [Curtina] delle sue difficoltà e provvede subito. Oggi stesso riceverà un piccolo aiuto. Chiede a Ivanov di recarsi da lei il venerdì alle 16, 30. Note: il biglietto è stato recapitato a mano (indicazione: Urgente, Ill.mo Sig.r prof. Ivanov, Corso Umberto 184, presso [Sue] Mani).
Roma, Via dei Villini - 14 gennaio
Biglietto autografo di L. Rossi a V. Ivanov. Ringraziamenti ed auguri.

85. Scartozzoni, Andrea
Natale 1928
Biglietto da visita con annotazioni a mano. Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

86. Sgroj, P.
Scuola Normale Superiore - Pisa, 18 novembre 1928
Lettera autografa di P. Sgroj, studente della Normale, a V.Ivanov. Chiede una consulenza ad Ivanov sugli studi classici in Russia per redigere una tesina. Note: Il tramite tra lo studente ed Ivanov è Ettore Lo Gatto.

87. Spaini, Marco
Vedi Corrispondenza di M. Spaini e V. Ivanov.

88. Toffanin, Giuseppe
Napoli, 29 maggio 1934
Lettera autografa di Giuseppe Toffanin a V. Ivanov. Ringrazia per il numero di «Convegno» dedicato ad Ivanov che ha ricevuto. Parla di "umanisti russi" e del ruolo di alcuni spiriti russi di eredi dell'umanesimo ("Da molto tempo - anzi dai tempi lontani in cui mi parve d'esser veramente entrato nel segreto di Dostoiewski per la sorte dei Karamazoff - penso che a intendere quel bisogno dell'animo umano - non accademico, letterario contingente, ma eterno e inalienabile - espressosi nella fede greco - romano - cattolica e sintetizzatosi nella docta pietas degli umanisti, nessuno sia meglio [...] di certi rappresentativi spiriti russi nei quali certe remote nostre antitesi avanti lettera al facile eghelismo del secolo XIX sembra rinascere ora ma potenziato dall'esperienza di esso e da quel pathos romantico da cui è stato sommato un'età. Sono contento che l'ultimo numero di "Convegno" mi abbia dato modo di avvicinarmi e conoscere uno di questi alti spiriti rappresentativi ai quali, Le confesso, la mia cultura non era arrivata").

89. Tommasini, Anselmo
Roma, [2 gennaio 1936]
Cartolina postale illustrata [Roma - Stadio di Domiziano) autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. auguri.
22 dicembre 1936
Cartolina postale illustrara [Tirrenia. Le grandi opere del regime: 3250 - Colonia Marina "Villa Rosa Maltoni Mussolini" - Serbatoio d'acqua] autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Auguri di Natale
Genova, 23. agosto 1937
Lettera autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Di passaggio da Genova invia ad Ivanov un abbozzo che ha buttato giù per i Sommari dei due scritti di Solov'ev ("si diverta a guardarli un po' e ad esercitarvi sopra la sua critica penetrante"). Chiede ad Ivanov di non rispondergli perché non può dargli nessun indirizzo ("Faccio il vagabondo"). Saluti anche ad Ol'ga Chor.
Modena, 5 settembre 1937
Cartolina postale illustrata [veduta di Modena dall'aeroplano] autografa di Anselmo Tommasini a V.Ivanov. Saluti.Siena, 5 settembre 1937. Cartolina postale illustrata [Siena - Il Palio] autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Saluti.
Roma, 6 settembre 1938
Lettera autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Violento litigio per via della pubblicazione del volume su Solov'ev: Tommasini non ha voluto figurarvi direttamente ed Ivanov lo ha perciò definito un "Pilato"; Ivanov lo accusa per altro di aver conglobato arbitrariamente la sua prefazione a quella di Volpicelli. Note: Alla lettera era allegata una copia di una dichiarazione firmata da Ivanov e Deschartes (data: 26 luglio 1937) in cui essi cedono i diritti relativi alla traduzione italiano dello scritto di Solov'ev "Il significato dell'amore" e la revisione della traduzione dello scritto "Il dramma della vita di Platone" eseguita dal prof. E. Anagnine. L'allegato è menzionato all'interno della lettera a giustificazione degli interventi dello stesso Tommasini sul testo che avevano scatenato le ire di Ivanov (vi si dichiarava: "Ella può introdurre nella traduzione del primo scritto, e, per quel che ci riguarda, anche nella traduzione del secondo, quei cambiamenti che crede, e può farle liberamente stampare entrambe come e quando crede, senza che né Lei né l'Editore debbano corrisponderci alcun altro compenso o percentuale a verun titolo"); nella lettera Tommasini motiva le ragioni del suo anonimato con la censura ecclesiastica e la difficoltà di trovare editori cattolici disposti a pubblicare Solov'ev.
Roma, 7 settembre 1938
Lettera autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Continua a tormentarsi per via della richiesta di Ivanov di specificare che la traduzione di Solov'ev non era stata fatta per la Collana di Volpicelli, ma per un amico che s'interessava a quei problemi, anche se autorizzato a pubblicarla poi come credeva. Prega Ivanov di fargli sapere se ha inteso bene i suoi desideri, di modo tale che, se arriverà per tempo, tenterà di soffisfarli.
Casalto. Pieve di Sinalunga - Siena, 8 agosto 1939
Lettera autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. È partito da Roma bruscamente senza avere modo di andare a salutarlo perché non si sentiva bene, e aveva urgente bisogno di riposo. Per tale motivo si è recato in campagna. Ha scritto un articolo che gli invia per avere un suo giudizio e perché lo rassicuri di aver compreso bene il suo pensiero. Saluti al figlio ed alla signorina Chor.
10 gennaio 1939
Biglietto autografo di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Ringraziamenti.
Domenica 11 [?]
Lettera autografa di Anselmo Tommasini a V. Ivanov. Volpicelli non ha avuto alcuna difficoltà ad aggiungere nella prefazione, là dove si parla della traduzione, una frase per dire che è stata fatta da Ivanov per un amico comune che coltiva questi studi e che l'ha poi messa a disposizione di lui ("Così le circostanze della Sua traduzione risultano ben chiare"). Note: la lettera reca la data: domenica 11, senza ulteriori indicazioni.
Natale 1944
1 f. dattiloscritto con traduzione di Tommasini del sonetto di Shakespeare Being your slave, what can I do but tend, recante l'indicazione: 1 foglio con due poesie "La notte" e "Il Sole", dedicate ad Ivanov. Note: a macchina indicata la data del 20 novembre 1937.

90. Treves, Piero
Milano, 15 maggio 1934
Biglietto autografo di P. Treves a V. Ivanov. È grato ad Ivanov per i saluti e per il buon ricordo. Leggerà subito le dotte pagine di Ivanov e si rammarica di non conoscere bene il russo. ("Spero che, nonostante l'incapacità mia di penetrare nel profondo del suo pensiero e nell'intimo della sua poesia, valga ad unirci il senso e il vincolo ecumenico dell'umanesimo; attraverso a cui ritornano, sotto la maschera dei poeti greci, gli stessi poeti della sua terra"). Si augura di poter contribuire a "far noto e venerato" il nome di Ivanov agli studiosi italiani. Spera nel contempo di poter leggere presto altre pagine di Ivanov, in particolare quelle su W. Camowitz. La mattina seguente porterà gli opuscoli al conte Casati. Il fratello Paolo lo ricorda con gratitudine.
Milano, 29 luglio 1934
Biglietto autografo di P. Treves a V. Ivanov. Si scusa per il disturbo e per il lungo silenzio. Alessandro Pellegrini gli ha raccontato di avere avuto in dono da Ivanov le "attesissime e desideratissime considerazioni su l'umanesimo del Wilamowitz", comparse su "Hochland": anche Treves vorrebbe averne una copia. Lo ringrazia molto sinceramente anche a nome del fratello. Rimarranno in città sino al 2 agosto, poi raggiungeranno il conte Casati a Cigale di Lumiepiccolo ("Si augura di potersi portar da leggere in quel mare le Sue parole").
Milano, 9 novembre 1935
Biglietto autografo di P. Treves a V. Ivanov. Ringrazia Ivanov per le Sue amabili parole e per la fiducia riposta in lui. Tradurrà con piacere la sua conferenza, quando Gallarati Scotti abbia meglio specificato il progetto fissandone luogo e data. Teme che la conferenza dovrà subire un breve rinvio, sino a quando non si sia risolta la questione del locale. Pensavano che la conferenza avrebbe potuto aver luogo al Convegno, ma il convegno ha chiuso d'un tratto la sua attività e sgombrato il locale di via Borgomezzo nel palazzo Scotti. Altra alternativa, di cui si sta occupando Gallarati Scotti, sarebbe l'Università Cattolica del Sacro Cuore. Saluti ad Ol'ga Chor.
Milano, 31 ottobre 1935
Biglietto autografo di P. Treves a V. Ivanov. È grato ad Ivanov per le sue righe amichevoli ed esprime rincrescimento per il ritardo nel rendergli conto della conferenza: il duca T. Gallarati Scotti ed Alessandro Pellegrini sono rimasti assenti da Milano. Dettagli riguardo al luogo e alla data della conferenza. Di lui ancora non sa dire niente con certezza; ("neanche del mio servizio militare, che sembra abbia subito un rinvio"). Saluti ad Ol'ga Chor.

91. Vaccari, P.
[Pasqua 1935]
Biglietto da visita con annotazioni a mano. Auguri di Pasqua.



92. Venturi, Franco
Mosca, 15 gennaio 1949
Lettera dattiloscritta di Franco Venturi a V. Ivanov. Invia ad Ivanov la rivista «Trudy i dni» del 1912, contenente articoli del poeta.

93. Vordoni, F.
Cremona, 27 dicembre 1940
Cartolina postale illustrata [veduta di Cremona: il terrazzo] autografa di F. Vordoni a V. Ivanov. Auguri.
Pavia, 23 dicembre 1940
Cartolina postale illustrata [veduta di Pavia: Basilica di San Michele] autografa. Saluti. Note: La cartolina è firmata sia da Franco Vordoni che da Claudio Cominazzini.
Cremona, Pasqua 1941
Cartolina postale illustrata [veduta di Cremona: Piazza del Comune] autografa di F. Vordoni a V. Ivanov. Auguri di Pasqua.
Pavia, 23 settembre 1941
Cartolina postale illustrata [veduta di Pavia: il "Regisole"] autografa di F. Vordoni a V. Ivanov. Ossequi e saluti. Note: La cartolina è firmata da Franco Vordoni e Claudio Cominazzini.
Lucca, 16 settembre 1941
Cartolina postale illustrata [veduta di Lucca: Chiesa di S. Michele, XII secolo] autografa di F. Vordoni a V. Ivanov. Saluti.

 


Statistiche