Russi in Italia

Archivio Angelo e Olga Signorelli

a cura di Vera Orlando

La Fondazione Giorgio Cini acquisisce i materiali dell'Archivio Signorelli nel 1978, come attesta la corrispondenza fra Vera Cacciatore, una delle figlie dei co­niugi Signorelli, e l'allora segretario generale della Fondazione, Vittore Branca. Dalla documenta­zione conservata si possono ricostruire alcuni dettagli di questa donazione. La stessa Olga Signorelli aveva espresso l'intenzione di donare allа Fondazione Cini il suo archivio, costituito dal materiale che aveva raccolto su Eleonora Duse nell'arco di tutta la vita e da una vasta corrispondenza, indirizzatale da personaggi di spicco italiani e stranieri (numerosi dei quali russi) del mondo dell'arte, del teatro e delle lettere della prima metà del Novecento.
L'Archivio Signorelli si compone di due sezioni distinte: 1. l'una, denominata "Fon­do Si­gnorelli (parte Duse)", comprende carteggi, fotografie e un copione, 2. l'altra conserva l'ampio episto­lario dei coniugi Angelo e Olga Signorelli. Del "Fondo Signorelli (parte Duse)" è stato già com­pilato l'inventario a cura di Marialuisa Corsa: Fondi depositati presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, «Studi Veneziani» (1989), pp. 321-322.
Una ulteriore terza parte dell'Archivio, che comprende altri carteggi, quaderni di appunti, ritagli di giornale, fotografie e le memorie di Olga Signorelli si conserva presso l'Archivio privato degli eredi a Roma (APES).
Nella seconda sezione che conserva la corrispondenza di Angelo e Olga Signorelli presso la Fondazione Cini i documenti sono raccolti in 571 cartelle cartacee, intestate di regola ai singoli corrispondenti. Le cartelle sono a loro volta ripartite in 40 faldoni sulla base di un ordine alfabetico non sempre rigoroso. Un dettagliato inventario di questa parte dell'Archivio è stato compilato da Vera Orlando nel 2003 e depositato presso la Biblioteca dell'Istituto Lettere, Teatro e Melodramma della Fondazione.
Questa parte dell'Archivio raccoglie complessivamente oltre 600 carteggi che coprono un arco temporale di settant'anni, dal 1903 al 1973, anno della morte di Olga Signorelli, ed è testimonianza della significativa partecipazione dei coniugi Signorelli alla vita culturale italiana e russa del XX secolo. Oltre ai carteggi, l'archivio conserva altre tracce della multiforme attività di Olga Signorelli (foto­grafie, articoli tratti da giornali e riviste, pubblicazioni).
Nell'inventario è stato fatto un elenco in ordine alfabetico dei corrispondenti, in cui viene segnalato: il numero complessivo delle lettere con l'indicazione della lingua in cui sono scritte; gli estremi cronologici del carteggio; la presenza di materiali non epistolari nella cartella intitolata al singolo corrispondente; la presenza di eventuali materiali riguardanti altri corrispondenti; gli estremi bibliografici di pubblicazioni del materiale dell'archivio. I nomi dei corrispondenti sono resi nella traslitterazione scientifica in uso in Italia (tra parentesi sono indicate le varianti grafiche presenti nell'epistolario).
L'elenco dei corrispondenti russi è stato integrato con i dati biografici essenziali di ciascun corrispondente (vedi Archivio russo-italiano VI. Olga Signorelli e la cultura della sua epoca, a cura di E. Garetto e D. Rizzi, in 2 vv. Salerno 2010-2011. Vol. I, pp. 13-77). È in preparazione la pubblicazione della corrispondenza in lingua russa di Olga Signorelli, che comprenderà l'edizione integrale o parziale commentata di alcuni carteggi significativi e una descrizione dei rimanenti carteggi.

Scheda aggiornata al 15 marzo 2012

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
Statistiche