Russi in Italia

Viktor Emil'evič Dandré


Luogo e data di nascita: Pietroburgo, 23 aprile 1872
Luogo e data di morte: Londra, 5 febbraio 1944

Aristocratico di antica stirpe francese, barone, possidente, membro del consiglio comunale di Pietroburgo. Legato alla danzatrice Anna Pavlova, della quale incoraggia la carriera promuovendosi a suo agente. Accusato di appropriazione indebita, nel 1910 non può seguire la sua protetta in tournée in America e in Europa. Riesce a fuggire dalla Russia nel 1912 e raggiunge Anna Pavlova a Londra.
Dopo l'inizio burrascoso a Pietroburgo, nell'emigrazione la loro relazione si consolida ed è forse suggellata dalle nozze, la cui effettiva celebrazione non è stata provata. Anna Pavlova non voleva rendere pubblico il legame sentimentale, celato da un semplice rapporto tra agente e artista, anche se nella richiesta di ingresso in Italia del maggio 1922 agevola la posizione dell'impresario proprio essere il "marito della celebra artista Anna Pavlova"  (telegramma del Console generale Faribund del 24 maggio 1922 al Ministero dell'Interno).

Pubblicazioni
Victor Dandré, Anna Pavlova. Life and Legend, London 1932.

Nota
Nelle fonti italiane s'incontra Victor Dandre.

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1922, cat. A11, b. 11, f. Dandre Victor, n. 4. 

Laura Piccolo
Scheda aggiornata nel gennaio 2016


Indietro
Statistiche