Russi in Italia

Andrej L'vovič Bakst


Luogo e data di nascita: St. Cloud, 21 settembre 1907
Luogo e data di morte: Parigi, 8 febbraio 1972
Professione: scenografo teatrale e cinematografico

Figlio di Leon Bakst e di Ljubov’ Pavlovna Tret’jakova (1870–1928), è nipote del famoso mecenate e collezionista Pavel Michajlovič Tret’jakov (1832–1898). Dal 1910 dopo la separazione dei genitori vive con la madre a Pietroburgo, incontra il padre di rado. La Prima guerra mondiale e la rivoluzione troncano del tutto i suoi rapporti con il famoso scenografo che vive a Parigi. Grazie all’aiuto di Anatolij Lunačarskij e Igor’ Grabar’, nel 1920 Leon Bakst riesce a far emigrare la moglie e il figlio che si stabiliscono in Italia sulla riviera ligure (Arma di Taggia, Sanremo). Andrej Bakst rimane con la madre fino alla sua morte, poi nel 1928 si trasferisce a Parigi: partecipa all’organizzazione delle esposizioni sul padre, nel 1933 sui disegni del padre realizza scene e costumi per il balletto Le Spectre de la rose (primo ballerino Sergej Lifar’) all’Opera, espone ai Salons d’Automne (1932–1934, 1937).
Dagli anni Trenta inizia una brillante carriera di scenografo nel cinema e in teatro; si ricorda la sua collaborazione con il regista Andrej Petrovič Barsak (André Barsacq; 1909-1973) al Théâtre de l’Atelier di Parigi nel Revisore di Nikolaj Gogol’ (1948), nella Medea di Jean Anouilh (1949), nel Gabbiano di Anton Čechov (1955) e La cimice di Vladimir Majakovskij (1959). Successivamente inizia una intensa collaborazione con registi famosi (René Clair, Raymond Bernard, Jean Delannoy, Viktor Tur×anskij) in cinema e televisione.

Archivi
ACS. PS. 1928 A16. B. 132. F. Rosemberg Bakst Andrea di Leone.

Bibliografia

Baudry J. Le prodigieux bestiaire d’André Bakst // Art et Decoration. 1952. № 29. P. 16–19.

André Barsacq, Cinquante ans de théâtre, préface de Georges Le Rider, BnF, 1978.

Константин Андреевич Сомов: Письма. Дневники. Суждения современников. М.: Искусство, 1979.

Léon Bakst, Correspondance et morceaux choisis, traduction et introduction de Jean-Louis Barsacq, L'Age d'homme, 2016.


Siti interessanti

http://www.artrz.ru/menu/1804657351/1804782132.htm

https://www.tg-m.ru/articles/1-2008-18/lev-bakst-semya-i-tvorchestvo

Nella foto Leon Bakst con il figlio, 1910 (Reparto manoscritti della Galleria Tretrakovskaja)

 

Antonella d'Amelia

23 maggio 2020



Leon Bakst, Ritratto di Andrej L'vovič Bakst, figlio dell'artista. 1908.



Indietro
Statistiche