Russi in Italia

Rafail Aleksandrovič Ivanickij-Ingilo


Luogo e data di nascita: Gach (Zakatal'skij okrug), 23 luglio 1886
Luogo e data di morte: Parigi, 11 luglio 1966
Professione: arciprete, esponente dell'amigrazione georgiana


Studia al Seminario di Tiflis e alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Mosca. È caporedattore del giornale politico e letterario “Vozrodenie”, pubblicato a Tiflis tra il 1909 e il 1920. Nel 1918 è candidato alla cattedra di Patriarca della Chiesa ortodossa georgiana (Catholicos) durante il Concilio locale e riveste la carica di ministro della Georgia indipendente tra il 1918 e il 1924, quando emigra in Italia. Dal 1927 al 1947 è sacrestano della chiesa ortodossa di San Nicola a Roma e membro della giurisdizione del Sinodo Estero.

Il suo nome compare nelle liste dei frequentatori della Biblioteca Gogol’ di Roma. Dal 1947 è sacerdote a Madrid, poi si trasferisce in Francia. È autore del libro La Georgia e il suo bardo Sciotha Rusthaveli (Roma 1941), presente nelle biblioteche di Vittorio Emanuele III e Mussolini, ai quali viene donato dal pretendente al trono della Georgia, principe Iraklij Bagration-Muchranskij.

 

Opere

R. Ivanitsky-Ingilo, La Georgia e il suo bardo Schiotaha Rusthaveli: in occasione del 750 anniversario del suo capolavoro Il prode dal manto di tigre, pref. di C. Zoli, Roma, Ed. Cremonese, 1941.

 

Archivi

Biblioteca Nazionale Centrale, Roma. Archivio della Biblioteca Gogol’.

ACS. PS. SDP. CO. F. 531.309, F. 532.393.

 

Bibliografia

A. Niv’er, Russkie pravoslavnye svjaščenno- i cerkovnosluiteli v Italii, in Kul’turnoe nasledie emigracii. Russkie v Italii, Moskva, Russkij put’, 2006, pp. 209-235.

T. Megrelišvili, Russkojazyčnaja periodika Gruzii 1918-1921, pod red. M. Šruby i O. Korosteleva, Moskva, NLO, 2016, pp. 115-124.

 

Giuseppina Giuliano
20 gennaio 2021

 



Il libro di R.A. Ivanickij-Ingilo La Georgia e il suo bardo Sciotha Rusthaveli (Roma 1941)



Indietro
Statistiche