Russi in Italia

Fedot Ivanovič Burgasov


Luogo e data di morte: 1954
Professione: operatore cinematografico

Inizialmente lavora per la casa cinematografica Ermol'ev, poi per la Società Film Albatros di Parigi. Partecipa alla realizzazione dei seguenti film con Jakov Protazanov: Satana likujuščij (1917), Otec Sergij (1918, famoso per gli splendidi effetti resi da Burgasov nella scena del ballo di corte), Gorničnaja Dženni (1919), Maljutka Elli (1918).
Una volta emigrato gira L'angoissant aventure (1920), L'enfant du carnaval (1921), Justice d'abord (1921), Kean ou Désordre et génie (regista A. Volkov, 1923-1924), Le Chant de l'amour triomphant (1923), Calvaire d'amour (1923), Les ombres qui passent (1924), Le Lion des Mogols (1924), Feu Mathias Pascal (1925) e altri.
Nel 1923 viene in Italia in compagnia di artisti cinematografici della società Albatros (V. Dlužnevskaja, B. Fastovič, A. Kamenka, N. Kolin, A. Lošakov, V. Turžanskij) per completare un film, cui devono prendere parte anche 1.500 comparse italiane munite di regolare contratto.

Bibliografia
Russkaja emigracija. Literatura. Istorija. Kinoletopis'. Materialy meždunarodnoj konferencii. Tallin, 12-14 sentjabrja 2002, Jerusalem-Tallin 2004.
Zorkaja N. M., Istorija sovetskogo kino, Spb. 2006.

Fonti archivistiche

Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1923, cat. A11, b. 11, f. Artisti cinematografici Russi n. 1.
Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1923, cat. A11, b. 11, f. Dloujnevsky Valentina n.53.

Nota
Nei documenti italiani si trova come Burgassoff Fedot.

Giuseppina Giuliano
Scheda aggiornata il 28 settembre 2010


Indietro
Statistiche