Russi in Italia

Lida Marskaja


Professione: danzatrice, attrice

Danzatrice della compagnia Balli russi Leonidoff fondata da Aldo Molinari e Ileana Leonidoff. Insieme a quest'ultima e al mimo della compagnia Armjanov, debutta in Italia il 22 maggio 1920, in occasione di una serata di beneficenza nel cuore di Roma (chiostro del Palazzetto Venezia):

Quante belle signore ci sono in Roma! E tutte – o quasi tutte – le più eleganti, le più vivaci, le più sorridenti si erano date convegno nel chiostro del ‘Palazzetto Venezia', per una festa singolare d'arte e di beneficenza, un garden-party allietato da canti e danza. La grazia classica del luogo era ben nota: nessuno però poteva immaginare che il quattrocentesco ambiente si potesse prestare a meraviglia per una festa mondana e musicale del secol nostro. Ieri, si può ben dirlo, il ‘Palazzetto Venezia' – messo cortesemente a disposizione di un Comitato di dame benefiche da S. E. l'on. Molmenti  e dal comm. Arduino Colasanti – è stato consacrato all'arte nuova e alla moda capricciosa d'oggidì... Primo numero del programma, le danze russe di Ileana Leonidoff e della signorina Marskaia, sottolineate da musiche gentili, dirette dal valente maestro Arduini (Il "Garden Party" al Palazzetto Venezia 1920, p. 2).

Nella primavera dello stesso anno è impegnata con i Balli russi Leonidoff al teatro Quirino e, in autunno, sulla scena del Costanzi. Sempre con Ileana Leonidoff compare tra gli interpreti del film Il principe di Kaytan (1922), diretto da Aldo Molinari.


Nota
Nelle fonti italiane s'incontra Lida Marskaia, Marskaya.

Bibliografia
Il "Garden Party" al Palazzetto Venezia, «La Tribuna», 23 maggio 1920, p. 2.

Laura Piccolo


Indietro
Statistiche