Russi in Italia

Nikolaj (Noj) Markovič Ljubarskij


Luogo e data di nascita: 1887
Luogo e data di morte: 1938
Professione: rivoluzionario

Anarchico, poi menscevico, in seguito bolscevico; vive in Italia (Capri) tra il 1911 e il 1916, collabora con la stampa di sinistra; per la seconda volta giunge in Italia col nome di Carlo Niccolini come emissario del Comintern nel periodo tra il 1919 e il 1920 (vive nella casa di D. Serrati a Milano) e finanzia la fondazione del PCdI.

Fonti archivistiche
ANIMI, fondo Umberto Zanotti Bianco, UA 246.

Jaroslav Leont'ev

Indietro
Statistiche