Russi in Italia

Viktor Evseevič Mandel’berg

Pseudonimo: Brjulov


Luogo e data di nascita: Berdičev, 19 dicembre 1869
Luogo e data di morte: Haifa, 16 marzo 1944
Professione: medico, rivoluzionario, pubblicista

Nasce nel Governatorato di Kiev da una famiglia ebrea di commercianti. Termina gli studi di medicina nel 1893. Nel 1896 viene arrestato a Pietroburgo con l'accusa di aver svolto propaganda politica tra gli operai della fabbrica Kolpinskij. Dopo 3 anni di prigione, nel 1899 è inviato a Irkutsk dove resterà 4 anni vivendo sotto stretta sorveglianza. Nella città siberiana si adopera per la fondazione del Comitato socialdemocratico di Irkutsk e in seguito dell'Unione social-democratica siberiana. Nel 1903 si trasferisce a Bruxelles e poi a Londra, dove presenta con Trockij l'Unione socialdemocratica siberiana al II congresso del RSDRP (Partito socialdemocratico russo dei lavoratori). Tornato in Russia nel 1904 a Pietroburgo discute la tesi di dottorato per poi rientrare a Irkutsk, dove partecipa alle azioni e allo sciopero generale dell'ottobre 1905. Nel 1907 entra a far parte della Duma di Irkutsk nelle fila della frazione socialdemocratica.
In seguito allo scioglimento della Duma, fugge in Finlandia e poi in Italia, dove si stabilisce nel 1907 a Nervi con la moglie e una bambina, inizialmente ospite di Vladislav Kobyljanskij (in via della Chiappella) e successivamente a Villa Maria (nel comune di Sori), dirigendo uno studio medico in via del Pozzo (al civico 61). Al suo arrivo nella cittadina, è descritto come un uomo di 37 anni, con un braccio mutilato e diverse evidenti cicatrici sul corpo causate dallo scoppio di una bomba che egli stesso avrebbe fatto esplodere in un attentato: "detto dottore mena a Nervi una vita misteriosa, e la sua casa, in ispecie nelle ore notturne, è assiduamente frequentata da correligionari del suo paese" (Prefettura di Genova, 4 marzo 1908).
Diviene uno dei punti di riferimento della Colonia russa di Nervi sia come medico, sia soprattutto come promotore della Società di soccorso per bisognosi e ammalati dalla Russia, fondata nel marzo 1909 insieme a A. S. Zalmanov e B. N. Nelidov. Nell'aprile 1910 viene nominato Presidente del "Comitato dei poveri russi della Riviera di Levante". Durante il soggiorno italiano trascorre anche brevi periodi – in estate – in Svizzera, come molti dei suoi connazionali ospiti della Riviera Ligure. Considerato dalle autorità elemento pericoloso della colonia russa, è di continuo sorvegliato nei suoi spostamenti in Liguria e all'estero. Le autorità segnalano una sua fitta corrispondenza con personalità di spicco del terrorismo russo residenti a Parigi e Losanna.
Nel novembre 1912, impegnato nella sua opera di assistenza ai profughi, tratta per l'affitto dell'intero stabile dell'hotel Schweizerhof a Nervi, in cui ha già sede il "Club russo", per adattarlo al ricovero dei connazionali bisognosi (Prefettura di Genova, 10 febbraio 1912).
Rientra in Russia nel 1917, dove dirige il servizio medico di Pietrogrado. Negli anni della dittatura di Kol'čak prosegue la sua attività pubblicistica, fino a quando il 17 luglio 1918, in seguito alla pubblicazione di un articolo su "Irkutskie dni", viene arrestato. Nel 1921 emigra in Palestina con la moglie, Ada Abramovna Novomejskaja (1881-1938), e i figli.

Pubblicazioni
Ternii bez roz, Genève 1908.
Iz perežitogo, Davos 1910.

Fonti Archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1911, cat. A11, b. 6, f. A11 Nervi-Colonia Russa; A11, 1913, b. 13, f. A11- Nervi.
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Ufficio riservato, Cat. Affari diversi, 1909, b. 1, f. Nervi.

Bibliografia
M. M. Boiovič, Členy Gosudarstvennoj Dumy. Vtoroj Sojuz 1907-1912 gg., Moskva 1907. 
A. Tamborra, Esuli russi in Italia dal 1905 al 1917. Riviera Ligure, Capri, Messina, Soveria Mannelli (Cz), Rubettino, 2002.

La foto è tratta dal sito
http://www.hrono.ru/biograf/bio_m/mandelberg.html

Agnese Acccattoli, Laura Piccolo
Scheda aggiornata al 5 marzo 2016



Copertina delle memorie di V. Mandel'berg, Iz' perežitogo




Avviso apparso sulla stampa russa: "A Nervi, stazione di villeggiatura invernale della riviera ligure, pratica il dottor Viktor Evseevič Mandel'berg"
http://www.parcoculturalenervi.it/medici.html

Indietro
Statistiche