Russi in Italia

Michail Abramovič Brodskij


Luogo e data di nascita: Odessa, 25 agosto 1885

Studia a Parigi dal 1905 al 1915, in seguito ritorna in patria per prendere parte alla guerra. Nel 1921 per le persecuzioni bolsceviche si trasferisce in Italia. Risiede a Milano dal 1923 al 1925 in via Stradivari, 10  e in viale Abruzzi. È sposato con la dottoressa Berta Emidice e ha una figlia di nome Daisy, nata a Gomel'.
Lavora presso l'ufficio esteri della ditta Pirelli, dove è iscritto all'associazione impiegati. È segretario della Associazione per l'assistenza ai bisognosi russi, fondata nell'ottobre 1922 insieme a Michail Vilcher e Natalija Baranovskaja.
Nei documenti della Prefettura si fa riferimento a una sua partecipazione al Comintern: "fu citato dal giornale "Il Regno" dell'aprile 1925, come facente parte di una organizzazione comunista internazionale: ma nessun elemento fu raccolto a suo carico".

Archivi
Archivio di Stato di Milano, Gab. Pref. I, II.

Nota
Nei documenti italiani si incontra come Michele Brodsky.

Sara Mazzucchelli
Scheda aggiornata al 10 gennaio 2010


Indietro
Statistiche