Russi in Italia

Grigorij Pavlovič Pjatigorskij


Luogo e data di nascita: Ekaterinoslav, 17 aprile 1903
Luogo e data di morte: Los Angeles, 6 agosto 1976
Professione: violoncellista

Figlio di un musicista di Ekaterinoslavl', studia al Conservatorio di Mosca dall'età di 9 anni sotto la guida del famoso violoncellista (e rettore del Conservatorio) Al'fred Edmundovič Glen (1858–1927). Nel 1919 diventa primo violoncellista al Bol'šoj Teatr di Mosca. Lascia la Russia nel 1921, recandosi prima a Varsavia e poi a Lipsia, dove continua gli studi con Julius Klengel (1859–1933).
Dal 1924 al 1928 è primo violoncellista dell'Orchestra Filarmonica di Berlino, diretta dal maestro Wilhelm Furtwängler. Si esibisce in trio in varie città d'Europa insieme al pianista Leonid Kreutzer e al violinista Josef Wolfsthal. Nel 1924 viene scritturato dalla Direzione concerti del Liceo musicale di Bologna, per tenere concerti insieme al Trio del pianista austro-tedesco Bronislaw von Pozniak. Quattro anni più tardi inizia la carriera di solista e acquista notorietà internazionale nel 1929, suonando con l'Orchestra Filarmonica di New York.
Nel maggio 1930, nel novembre 1931 e nell’aprile-maggio 1932 suona in trio al famoso Teatro Verdi di Trieste con il violinista Natan Mironovič Mil’štejn (1903, Odessa – 1992, Londra) e il pianista Vladimir Horowitz.
Tra il 1930 e il 1935 suona più volte anche all'Accademia di Santa Cecilia a Roma accompagnato al pianoforte da pianisti quali Vincenzo Vitale (1908–1984) e Nino Hertschel (1902–1941). È noto anche come esecutore delle musiche del compositore italiano Mario Castelnuovo-Tedesco (1895–1968).
Dall'inizio degli anni Trenta si stabilisce in America, dove insegna in diverse università. Nel 1942 ottiene la cittadinanza americana. Dal 1961 vive in California e insegna a Los Angeles (University of Southern California), continuando a esibirsi in concerti.

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione Generale della Pubblica Sicurezza, Affari generali e riservati, cat. A16, 1924, b. 34, f. 2273, Piatigorski Gregorio.

Bibliografia
Concerto del violoncellista Gregor Piatigorsky; al pianoforte Vincenzo Vitale: Sala Accademica di S. Cecilia, venerdi 25 aprile 1930, Roma, Squarci, 1930.
Concerto del violoncellista Gregor Piatigorski; al pianoforte Nino Hertschel: Sala Accademica di S. Cecilia, venerdi 4 dicembre 1931, Roma, Manuzio, 1931.
Concerto del violoncellista Gregor Piatigorski; collaboratore al pianoforte Vincenzo Vitale: Sala di Santa Cecilia, venerdi 16 dicembre 1932, Roma, Manuzio, 1932.
Concerto del violoncellista Gregor Piatigorski: Sala dell'Accademia di Santa Cecilia, venerdi 11 gennaio 1935, Roma, Manuzio, 1935.
V. Levi, La vita musicale a Trieste: cronache di un cinquantennio, 1918-1968, Milano, All'insegna del pesce d’oro, 1968.
Russkoe zarube×'e. Zolotaja kniga emigracii. Pervaja tret' XX veka. Enciklopedičeskij slovar', Moskva 1997, pp. 530-531.
The New Grove Dictionary of Music and Musicians, v. 19, London, Macmillian Publishers Limited, 2001, p. 699.

Link
http://www.cello.org/heaven/cellist/chap14.htm

Nella foto Pjatigorskij nel 1945

Giuseppina Giuliano
Scheda aggiornata il 12 dicembre 2018


Indietro
Statistiche