Russi in Italia

Ol’ga Iosifovna Preobraženskaja

“Préo”


Luogo e data di nascita: : San Pietroburgo, 21 gennaio (2 febbraio) 1871
Luogo e data di morte: Saint-Mandé (Francia), 27 dicembre 1962
Professione: danzatrice, coreografa, maestra di danza
Altre grafie del nome: Olga Preobrajenska, Preobrazhensky, Preobragenski

Termina gli studi all'Istituto di danza di Pietroburgo (Peterburgskoe baletnoe učilišče), dove tra i suoi primi insegnanti figurano Lev Ivanov, Marius Petipa, Christian Johansson. Nel 1889 entra a far parte del corpo di ballo del teatro Marijnskij al quale rimarrà legata fino al 1915, dal 1896 come solista e, dal 1900, come prima ballerina. Nel frattempo prosegue la sua formazione con i maestri Enrico Cecchetti, Nikolaj Legat, a Milano con Carla Beretta, a Londra con Katti Lanner.

La route du succès avait été dure pour cette danseuse célèbre qui avait débuté comme membre du corps de Ballet et avait dû se frayer son chemin pas à pas. Preobrajenskaya devait sa virtuosité à Cecchetti, son maître, et, plus encore, peut-être, à son indomptable courage personnel. Cecchetti travaillait toute la matinée à l'École; Preobrajenskaya répétait toute la journée et le soir au théâtre participait non seulement à tous les ballets mais à tous les opéras qui comprenaient une partie de danses [...] Les artistes l'estimaient beaucoup pour sa persévérance et l'aimaient pour sa gentillesse; son succès final fut salué par tous avec enthousiasme (Karsavina 1926, pp. 172 173).

A partire dal 1895 Preobraženskaja debutta all'estero: in tournée con Matil'da Kšesinskaja e il fratello Iosif Kšesinskij danza a Montecarlo Budapest, Dresda e in Italia. Il suo successo è grande e Arturo Toscanini la sceglie per la tournée del Teatro alla Scala in Sud America.

In Italia il suo destino è legato soprattutto alla città di Milano che la vedrà prima come danzatrice, in seguito come insegnante di danza. Il 14 gennaio 1904 è alla Scala impegnata in Bacco e Gambrinus di Giovanni Pratesi insieme a Emma Bessoni e Cecilia Cerri; il 16 gennaio interpreta il ruolo di Mignola anche nella Canzone del filo di C. Coppi su versi di G. Macchi. Torna a calcare le scene del teatro milanese il 3 gennaio 1910 in Pietro Micca. Il 25 febbraio dello stesso anno prende parte allo spettacolo di beneficenza, destinato ai danneggiati dalle inondazioni in Francia, tratto dal ballo Excelsior. Nel 1911 è ancora alla Scala con la compagnia di Ida Rubinštein: il 4 gennaio 1911 è Ta-hor in Cleopatra con Ida Rubinštein nel ruolo di Cleopatra; Fokin nei panni di Amoun è allo stesso tempo ideatore delle coreografie, i costumi e le scenografie sono di Bakst. Lo spettacolo registra ben 29 repliche nella stagione. Il 17 gennaio dello stesso anno la compagnia presenta Shéhérazade con la musica di Rimskij-Korsakov.
Dal 1914 Preobraženskaja si dedica all'attività formativa: dal 1917 al 1921 tiene corsi di danza plastica al Marijnskij teatr, insegna all'Istituto coreografico di Pietrogrado (Petrogradskoe choreografičeskom učilišče) e contemporaneamente alla Scuola del balletto russo (Škola russkogo baleta) di Akim Volinskij.Nel 1921 emigra definitivamente dal suo paese e nello stesso anno da Berlino è chiamata a dirigere per volontà di Arturo Toscanini la Scuola del Teatro alla Scala – chiusa nel 1917 e poi riaperta il 26 dicembre 1921 – insieme a Angelina Gini. Dopo la parentesi italiana (lascia la Scala nell'aprile 1922) insegna anche a Londra, Buenos Aires e Berlino fino a quando nel  1923 si stabilisce a Parigi, dove fonda una scuola di danza classica presso lo Studio Wecker che gestirà sino al 1960, formando i migliori ballerini russi e europei.

Bibliografia
C. Gatti, Il teatro alla Scala nella storia e nell'arte (1778-1963). Cronologia completa degli spettacoli e dei concerti a cura di Giampiero Tintori, Milano, Ricordi, 1964.
L. Rossi, Il ballo alla Scala 1778-1970, Milano, Edizioni della Scala, 1972.
T. Karsavina, Theatre Street: The Reminiscences of Tamara Karsavina, Princeton, Princeton Book Co Pub (3rd ed.) 1984.
G. Barigazzi, La Scala Racconta, Milano, BUR Rizzoli, 1991.
A. Degen, "Preobrazhenskaya (Preobrajenska) Olga", in International Dictionary of Ballet, a cura di M. Bremser, Detroit-London-Washington DC, St James Press, 1993, vol. 2, pp. 1140-1141.
P. Veroli, Baccanti e dive dell'aria. Donne, danza e società in Italia 1900-1945, Città di Castello (Pg), Edimond, 2001, p. 22.
V. A. Kulakov, "Preobrajenska Olga", in International Enciclopedia of dance, a cura di Selma Jeanne Cohen, New York-Oxford, Oxford University Press, 2004, vol. 5, pp. 247-248.

Laura Piccolo
Scheda aggiornata al 7 febbraio 2012


Ol'ga Preobraženskaja nel balletto "Il Corsaro", 1899
http://anywaytrip.ru/russkoe-kladbishhe-sent-zhenevev-de-bua.html



Ol'ga Preobraženskaja
http://belcanto.ru/preobrajenska.html



Préo
http://belcanto.ru/preobrajenska.html



Indietro
Statistiche