Russi in Italia

Platon Michajlovič Lebedev

Pseudonimo: Keržencev


Luogo e data di nascita: Mosca, 4 (16) agosto 1881
Luogo e data di morte: Mosca, 2 giugno 1940
Professione: uomo politico, diplomatico, giornalista

Figlio di un medico, eletto alla prima Duma. Studia storia e filologia all'Università di Mosca. Nel 1904 aderisce al partito operaio bolscevico (RSDRPb). Arrestato e espulso dall'università, svolge poi attività politica a Nižnyj Novgorod, dove nel 1906 viene nuovamente arrestato e deportato a Volodga. Fuggito (più tardi dirà che è stata la prigione la migliore università della sua vita), in clandestinità continua la sua opera politica e propagandistica a Kiev e a Pietroburgo, scrivendo per "Zvezda" e "Prosveščenie". Nel 1912 fugge all'estero, stabilendosi inizialmente in Gran Bretagna, poi in Francia e negli Stati Uniti e lavorando come corrispondente di diversi giornali: "Pravda", "Den'","Letopis'", "Novaja Žizn'".
Rientra in Russia nel 1918, dove collabora con "Izvestija", della quale presto diviene vice redattore. Nel biennio 1919-1920 lavora all'agenzia telegrafica ROSTA. Nel 1920 partecipa alla delegazione sovietica incaricata delle trattative con la Finlandia, collaborando poi con il Commissariato del popolo per gli affari esteri.

Nel 1921 è nominato rappresentante plenipotenziario in Svezia e successivamente in Italia, dove si insedia nella primavera del 1925:

è con un vivo senso di soddisfazione [...] che ho accolto la mia nomina in Italia. Il vostro paese è stato sempre per noi il paese della cultura millenaria, ed il vostro popolo che è così laborioso, energico, riccamente dotato, ha nel suo carattere generale molte somiglianze coi popoli dell'Unione delle Repubbliche Soviettiste («La Tribuna», 1 maggio 1925).

Tornato in Unione Sovietica, tra il 1926 e il 1927 è a capo del collegio redazionale delle Edizioni Statali (OGIZ). Dopo aver lavorato alla Direzione centrale di statistica e alla propaganda, nel 1930 è vicedirettore del Presidio dell'Accademia Comunista e direttore dell'Istituto di letteratura, arte e lingua. Nello stesso anno si occupa del Soviet dei commissari del popolo (SNK), del cui organico entra a far parte nel 1936 a capo della commissione per le arti. Nel 1939 vice redattore capo della Bolšaja e della Malaja sovetskaja enciklopedija.


Pubblicazioni
London, Moskva-Petrograd 1923
Bor'ba za zemlju i volju v Irlandii, 1917
Kak vesti sobranija, 1917
Revoljucija i teatr, 1917
Revoljucionnaja Irlandija, 1918
Anglija i angličane, 1918
Novaja Anglija, 1918
Sojuzniki i Rossija, 1918
Kul'tura i sovetskaja vlast', 1919
Biblioteka kommunista, 1919
Gazeta. Ee organizacija i technika, 1919
Kak angličane pretesnjajut krest'jan v svoich vladenijach, 1918
1-e Maja i mirovaja revoljucija, 1919
Mir s Finlandiej, 1920
Principy organizacii, 1921
Sredi plameni, 1921
K novoj kul'ture, 1921
Tvorčeskij teatr, 1923
NOT. Naučnaja organizacija truda i zadači partii, 1923
Irlandija, 1923
Leninizm, 1924
Kak čitat' knigu, 1924
Bor'ba za vremja, 1924
Naša pečat', 1925
Organizuj samogo sebja, 1925
Čemu učit Lenin, 1925
Stranicy istorii RKP, 1926
Diktatura proletariata, 1928
"Azbuka leninizma", 1931
Žizn' Lenina, 1934
Šest' uslovij tovarišča Stalina, 1934
Irlandija v bor'be za nezavisimost', 1936
Istorija Parižkoj kommuny 1871 g.

Bibliografia
Anonimo, Il nuovo ambasciatore dei Soviet a Roma, «Il Giornale d'Italia», 24 aprile 1925.
Anonimo, Le prime dichiarazioni del signor Kergenzoff sulle relazioni italo-russe, «La Tribuna», 1 maggio 1925.
Anonimo, Mosca in una conferenza dal titolo L'Italia e il fascismo, «L'impero», 26 gennaio 1927.
N. G. Žukovskij, Diplomaty novogo mira, Moskva, Politizdat, 1986.
Dejateli SSSR i revoljucionnogo dviženija Rossii, Moskva, Sovetskaja enciklopedija, 1989.
The Biographical Dictionary of the Former Soviet Union, ed. by J. Vronskaja with V. Chuguev, London 1992.

Nota
Nelle fonti italiane s'incontra Platone Kergenzoff.

Link interessanti
http://www.hrono.ru/biograf/kerzhencev.html

Laura Piccolo
scheda aggiornata al 31 luglio 2013


Copertina del volume London, Moskva-Petrograd 1923.



Indietro
Statistiche