Russi in Italia

Corriere della Sera


Fondato a Milano nel 1876, il quotidiano tratta argomenti di carattere politico, socio-economico e letterario. Nel periodo 1917-1922 è direttore Luigi Albertini, anche se dopo la sua nomina a membro della conferenza mondiale sul disarmo nell’ottobre 1921, il fratello Alberto ne cura la linea editoriale. Per quanto concerne la Russia, le pagine culturali di Ugo Ojetti e Giuseppe Antonio Borgese offrono al lettore recensioni e riflessioni sulla letteratura e i costumi russi. A partire dal 22 giugno 1922 le corrispondenze da Mosca, Pietrogrado e dalle province di Italo Zingarelli disegnano il quadro politico e sociale del paese dal punto di vista di un italiano. Particolare attenzione viene dedicata alle notizie di politica nazionale russa, ai rapporti economici fra Italia e Russia nelle cronache della conferenza di Genova (10 aprile-19 maggio 1922), nonché ai concerti e alle rappresentazioni teatrali di artisti russi in Italia. Qui sono state schedate le annate 1917-1922 (Giuseppina Larocca).

Visualizza schede bibliografiche

Statistiche