Russi in Italia

Natalija Aleksandrovna Kovalíkov


Proveniente da Bucarest, si reca in Italia ospite del principe Borghese di cui è parente, per risolvere problemi di famiglia. Le viene accordato un visto di due mesi (agosto-settembre 1920), periodo in cui risiede probabilmente a Roma:

La signora Kovalkoff è parente dei Principi Borghese e farebbe presso questi un breve soggiorno per sistemare affari di famiglia. Si sarebbe grati di una favorevole risposta per ragioni di opportunità e per le referenze date sulla Signora Kovalkoff dal Principe Scipione Borghese [telegramma del Ministero degli Affari Esteri al Ministero dell'Interno del 31 luglio 1920].

Nota
Nelle fonti italiane s'incontra Natalia Alexandrovna Kovalkoff.

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1920, A11, b. 11, f. Kovalkoff Natalia Alexandrovna n. 257.

Laura Piccolo

 



Indietro
Statistiche