Russi in Italia

Lidija Ričardovna Barto

Lidija Nelidova


Luogo e data di nascita: 1863
Luogo e data di morte: 1929
Professione: danzatrice, insegnante e teorica della danza

Figlia di Lidija Petrovna Sevrjugina e di Richard Jakovlevič Barto, di origini scozzesi, studia danza presso la Scuola di balletto di Mosca e nel 1884 entra a far parte della compagnia del Bol'šoj Teatr, di cui diventa prima ballerina l'anno successivo. Nel 1887 passa al teatro Mariinskij, dove danza fino al 1897; in seguito si dedica all'insegnamento e nel 1908, insieme alla sorella Ekaterina, fonda la prima scuola di ballo privata russa, attiva a Mosca fino ai primi anni Venti. Sposa Konstantin Lupandin, da cui ha due figli, Dmitrij e Lidija. Diversi danzatori reclutati da Sergej Djagilev per la compagnia dei Ballets russes sono allievi della scuola di N., tra loro anche sua figlia Lidija Konstantinovna Lupandina (1888-1946, nome d'arte Lika Redega), che danza nel 1912 a Parigi con Vaclav Nižinskij in L'après-midi d'un faune.
Emigrata in Europa occidentale, nel marzo 1918 N. si trova a Roma, dove figura tra gli ospiti stranieri dell'albergo Victoria, vigilati dalle forze di Pubblica sicurezza perché ritenuti elementi sospetti. La straniera si qualifica come Lyda Nelidoff, di nazionalità francese. Con lo stesso nome figura nel cast del film italiano Il filo d'Arianna (1921) di Mario Caserini.
Nella storia del balletto russo, N. è la prima danzatrice ad aver scritto saggi di teoria della danza.

Pubblicazioni
Devočka Lida. Rasskaz' dlja detej, Moskva, Izd. A. I. Mamontova, 1876.
Pis'ma o balete. Pis'mo pervoe: "Idealy choreografii i istinnye puti baleta", Moskva 1894.
Iskusstvo dviženij i baletnaja gimnastika. Kratkaja teorija, istorija i mechanika choreografii, Moskva 1908.

Bibliografia
Russkij balet. Enciklopedija, red. koll. E. P. Belova, G. N. Dobrovol'skaja, V. M. Krasovskaja, E. Ja. Suric, N. Ju. Černova, Moskva, Soglasie, 1997, p. 322.
Teatral'naja Enciklopedija, T. IV, Moskva, Sovetskaja enciklopedija, 1965, p. 15.
A. H. Guest, Nijinsky's Faune restored: a study of Vaslav Nijinsky's 1915 dance score: L'Après-midi d'un Faune and his dance notation system, Philadelphia, Gordon and Breach, 1991.

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, cat. A4, b. 1, f. Albergo "Victoria" proprietario Thiele Osvaldo.

Nota
Nelle fonti italiane s'incontra Lyda Nelidoff.

Siti interessanti
http://www.bartofamily.org/page38.html
http://www.balletto.net/giornale_print.php?id=55

Agnese Accattoli
Scheda aggiornata al 5 aprile 2010


Copertina del volume di L. Nelidova Lettere sul balletto, Mosca 1894
http://www.antikbook.ru/full.php?photo=editor/image/qiralivm.jpg



Vaclav Nižinskij e Lidija Nelidova (Lidija Lupandina) in "L'après-midi d'un faune", Parigi 1912
http://xoomer.virgilio.it/lillial2004/Apresmidi.htm



Figurino di Leon Bakst per L'après-midi d'un faune, Parigi 1912
http://xoomer.virgilio.it/lillial2004/Apresmidi.htm



Vaclav Nižinskij e Lidija Nelidova (Lidija Lupandina) in "L'après-midi d'un faune", Parigi 1912
http://forums.thefashionspot.com/f116/1866-1924-leon-bakst-32143.html



Indietro
Statistiche