Russi in Italia

Repin, Il'ja Efimovič



Biografia
Pittore e scultore (1844-1930), è tra i maggiori rappresentanti della cultura artistica russa della seconda metà del XIX secolo, esponente del gruppo dei Peredvi×niki (Ambulanti), pittori riuniti attorno ad un programma che, reagendo all’accademismo ufficiale, propugnava un’arte improntata a motivi veristici. Vissuto tra il 1873 e il 1876 in Francia, visita l’Italia, l’Inghilterra e la Germania. Prende parte a numerose mostre internazionali: Vienna (1873), Parigi (1878 e 1900), Berlino (1896), Venezia (1897) e Roma (1911). Insegna all’Accademia di San Pietroburgo. Caratterizzano la sua produzione i generi del ritratto, del paesaggio e della scena storica, oltre ai soggetti a sfondo sociale che lo hanno reso celebre.

Luoghi italiani in cui sono conservate le sue opere
Collegio Russicum, Roma
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma

Fonti bibliografiche
David Jackson, The Russian Vision: The Art of Ilya Repin, Schoten, Belgium, 2006
Valentine Marcadé, Art d'Ukraine, L’Age d’Homme, Lausanne, 1990
Fan Parker, Stephen Jan Parker, Russia on Canvas: Ilya Repin, Pennsylvania State University Press, 1980
Thomas M. Prymak, “A Painter from Ukraine: Ilya Repin”, Canadian Slavonic Papers, LV, 1-2 (2013), pp. 19-43
Grigory Sternin, Ilya Repin: Painting Graphic Arts. Aurora, Leningrad, 1985 
Grigori Sternine, Elena Kirillina, Ilya Repin, Parkstone Press, 2011
Elizabeth Kridl Valkenier, Ilya Repin and the World of Russian Art, Columbia University Press, New York, 1990 
 
L’immagine dell’artista qui pubblicata è tratta dal sito www.wikiart.org.


Opere
  • Titolo: Kazak
    Anno:
    Tecnica: Disegno a matita su carta
    Dimensioni:
    Luogo: Collegio Russicum, Roma

Statistiche