Russi in Italia

Ol’ga Elena Konstantinovna Benkendorf-Guiccioli


Luogo e data di nascita: Stuttgart, 11 ottobre 1857
Luogo e data di morte: Roma, 26 gennaio 1926

Nata contessa Benkendorf, nel 1882 sposa Alessandro Guiccioli (1843-1922), marchese di Ca' del Bosco, conte di Monteleone, che nel corso della sua vita è diplomatico, deputato, sindaco di Roma, prefetto e ambasciatore a Belgrado e a Tokio. Vive a Roma, in Piazza Esedra 68.

Come il marito, patrocina diverse opere filantropiche, tra cui nel 1896 una scuola di formazione per infermiere della Croce rossa romana. È una delle dame romane più vicine alla regina Margherita di Savoia:

La Olga Guiccioli, la moglie di Alessandro, vorrebbe esserle vicina costantemente; e perciò si modella su di lei: nei vestiti di raso bianco, nei cappelli alla Van Dyck, nei colliers stupendi; così da accreditare la leggenda che Alexandre Dumas fils si inspirasse a lei, per la commedia La dame aux perles (G. Artieri, p. 394).

Nell'inverno del 1908 si trasferisce in Giappone con il marito, nominato ambasciatore italiano a Tokio, e vi rimane fino al 1916, quando il marchese è costretto a rientrare in Italia a causa di una grave malattia. Muore a Roma il 26 gennaio 1926 dopo un incidente automobilistico, assistita dalla cognata Sofija Petrovna Šuvalova, contessa di Benkendorf.

Bibliografia
E. Perodi, Cento dame romane. Profili, Roma, Bontempelli, 1895, pp. 85-86.
A. Guiccioli, Diario di un conservatore, Milano, Edizioni del Borghese, 1973.
G. Artieri, Cronaca del Regno d'Italia. Vol. I. Da Porta Pia all'intervento, Milano, Mondadori, 1977, pp. 389, 394.
M. Casella, Prefetti dell'Italia liberale, Napoli Edizioni scientifiche italiane, 1996, p. 253-418.
S. Bartoloni, Donne nella Croce Rossa italiana: tra guerre e impegno sociale, Venezia, Marsilio, 2005, p. 30.

Nota
Nei documenti italiani s'incontra Olga Elena Benkendorf o Benckendorff, marchesa Guiccioli.

Siti interessanti
http://www.thepeerage.com/p9769.htm#i97681

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1925, cat. A16, b. 24, f. Benckendorf (contessa) Sofia.
Archivio Centrale dello Stato, Roma, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1926, cat. A16, b. 31, f. Benckendorff (Conte Costantino fu Alessandro).

Agnese Accattoli
scheda aggiornata al 20 settembre 2009



Indietro
Statistiche