Russi in Italia

Fondi Storici: Fondo Ugo Ojetti

a cura di Claudia Palma

http://www.ufficignam.beniculturali.it/index.php?it/118/fondi-storici

L'archivio è stato acquisito dalla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea il 15 dicembre 1973 ed inventariato con numero 32380/da 1 a 35187 (tale è il numero dichiarato dei documenti costituenti il carteggio) contenuti in circa 8000 fascicoli condizionati in 191 cartelle per il valore di Lire 5.000.000. Fino ad allora la corrispondenza dell'illustre studioso era stata custodita dalla moglie Fernanda e poi dalla figlia Paola. Quest'ultima, dopo aver donato alla Biblioteca nazionale di Firenze tutte le lettere scritte da Ugo Ojetti alla moglie tra il 1905 e il 1940 e aver restituito molti manoscritti ai rispettivi autori, ha provveduto ad un parziale riordinamento dei vari carteggi.

L'importanza e il valore di questa documentazione ha fatto sì che la Soprintendenza archivistica della Toscana notificasse l'intero complesso. Il 9 marzo 1971, infatti, è stato dichiarato che i carteggi e i documenti di Ojetti:

"...sono di notevole interesse storico e pertanto sottoposti alla disciplina prevista dagli art. 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43 del dpr 30 settembre 1963, n.10469, per i seguenti motivi: per le notizie di rilevante importanza sull'attività di un eminente giornalista e scrittore...".

Il fondo è costituito da due serie di corrispondenti ordinate alfabeticamente. La prima, ordinata in 78 cartelle, contiene la corrispondenza di 1987 artisti, collezionisti e scrittori d'arte; la seconda, ordinata in 113 cartelle, contiene quella di letterati, politici, professionisti e personaggi del mondo dello spettacolo.
Il fondo conserva inoltre una raccolta di tipo antiquariale di lettere di vari artisti indirizzate a Domenico Trentacoste ed una raccolta denominata "Collezione d'autografi".
Diversi sono i corrispondenti russi presenti sia nella prima serie come lo scrittore e storico dell'arte Pavel Muratov, il pittore e storico dell'architettura Georgij Lukomskij, la storica dell'arte Marija Krašeninnikova Gibellino, il pittore Aleksandr Golovin, sia nella seconda come lo storico e scrittore Evgenij Anan'in, lo storico e musicologo Vladimir Zabugin, lo studioso medievista Nikolaj Ottokar.



Statistiche