Russi in Italia

Nikolaj Alekseev


Professione: militare, vice presidente della Commissione artistica russa

Addetto alla Missione militare italiana in Russia, vice-presidente della Commissione artistica russa, amministratore del teatro di arte russa "La Falena" di Roma.
Prima del 1920 è stato addetto alla Missione militare italiana in Russia. In Italia è probabilmente vissuto a Capri, trasferendosi poi a Roma con la madre in via Antonio Musa 11  (maggio 1920) e poi a via delle Colonnette 21 (ottobre 1921) dove, sul finire del settembre 1922, è raggiunto dalla sorella Sofija che intende trasferirsi a Roma sia per ricongiungesi ai suoi cari, sia per motivi di salute.
Come indicato nel suo biglietto da visita, conservato tra i materiali dell'Archivio Centrale dello Stato, ricopre la carica di vice-presidente della Commissione artistica russa, occupandosi al contempo dell'amministrazione del teatro "La Falena". Precedentemente è segnalato anche come segretario del Comitato per il Soccorso Russi in Italia .
È in stretti rapporti con Aleksandr Naumovič Rozenfel'd, direttore artistico della società cinematografica "Ambrosio Film" con sede a Torino, come testimonia una lettera scritta in lingua russa, intercettata dalla Pubblica Sicurezza. Si tratta di una missiva di riconciliazione che Alekseev indirizza al conoscente interrogandosi sui motivi che avrebbero portato al loro allontanamento e rammentando il tempo felice trascorso a Capri.
Nell'ottobre del 1921 chiede il preventivo permesso di reingresso nel Regno perché intende recarsi a Bucarest per affari.

Nota
Nei documenti italiani s'incontra Alexeieff Nicola.

Fonti archivistiche
Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1919, cat. A11, b. 23, f. Alexeieff Nicola, n. 11.
Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell'Interno, Direzione generale della Pubblica sicurezza, Affari generali e riservati, 1922, cat. A11, b. 10, f. Alexeieff Nicola n. 4.

Laura Piccolo


Indietro
Statistiche